CLICK HERE FOR THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

Gigi D'Alessio

Gigi D'Alessio

Nato a Napoli, 24 febbraio 1967, ultimo di tre figli, D'Alessio comincia a suonare la fisarmonica, regalatagli dal padre, all'età di quattro anni, per poi iscriversi all'età di dodici anni al Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli conseguendo a ventuno anni il diploma di pianoforte. In seguito ad una serie di collaborazioni artistiche, sia come arrangiatore che come compositore, a 23 anni si trova a dirigere la prestigiosa Orchestra Scarlatti,esperienza che lo arricchirà tantissimo .
Poco dopo, D'Alessio diventa il pianista di Mario Merolacon il quale scrive "Cient'anne", interpretato da entrambi che segna l'esordio di cantante di D'Alessio. Sulla scia di "Cient'anne" esce nel '92 il suo primo album "Lasciatemi Cantare". I buoni risultati di vendita, permettono al cantautore napoletano di far pubblicare un secondo album "Scivolando verso l'alto" che ottiene eguali risultati. Nel 1994 la Ricordi produce il suo terso lavoro "Dove mi porta il cuore", ma è solo l'anno seguente che arriva il grande successo nazionale con l'album "Passo dopo passo".
Nel 1997 viene pubblicato l'album "Fuori dalla mischia" da cui vengono estratti i singoli "Anna se sposa" e "Chiove". Il risultato straordinario ottenuto da questo lavoro consente a D'Alessio di esibirsi allo Stadio San Paolo di Napoli il 07/06/97 davanti a 20.000 spettatori.
Nella primavera del '98 viene pubblicato il suo sesto album intitolato "E' stato un piacere", ancora una volta dal successo di vendite e di pubblico decisamente consistente. In giugno esce nelle sale cinematografiche "Annaré" per la regia di Ninì Grassia in cui il cantante interpreta il ruolo del protagonista (oltre a firmare la colonna sonora), al fianco di Fabio Testi e Orso Maria Guerrini. "Annarè" nella prima settimana di programmazione batte in Campania gli introiti di "Titanic" arrivando nella sola Napoli, ad incassare circa 30 milioni di lire in ogni sala in cui viene proiettato.
Nel febbraio 2000 D'Alessio partecipa al Festival di Sanremo con "Non dirgli mai", che pur non vincendo la manifestazione, ha per mesi il piu' alto airplay radiofonico di tutte le canzoni in gara, mentre il relativo album dal titolo, "Quando la mia vita cambierà" e' gia' disco d'oro dopo quindici giorni dall'uscita ed arrivera' a superare le 400.000 copie vendute. L'anno successivo D'Alessio partecipa nuovamente a Sanremo con "Tu che ne sai" che anticipa l'uscita del suo decimo album "Il cammino dell'età".
A fine giugno si esibisce sul palcoscenico del 32° Premio Barocco, accompagnando al pianoforte Sophia Loren in "Reginella". In seguito, la Loren, in conferenza stampa alla Mostra del Cinema di Venezia gli manda "un bacio azzeccuso", in risposta alla canzone "Donna Sofi'", il brano dedicatole nell'ultimo album "Uno come te", quinto lavoro con l'etichetta BMG, pubblicato nel settembre 2002, e preceduto dal singolo "Miele".
Il 19 ott. 2007, D'Alessio parte per un lungo tour in U.S.A e
Canada.
Affollatissimi sono stati i suoi due concerti in piazza plebiscito a Napoli: il primo nel 2000 con 200.000
spettatori, il secondo il 30 set. 2005 con 250.000 persone ad ascoltare lui e nomi quali Claudio Baglioni, Gigi Finizio, Lucio Dalla e Anna Tatangelo.
Nel dicembre 2006, in un'intervista al settimanale "Chi", la moglie di Gigi D'Alessio, Carmela Barbato, ha rivelato l'esistenza di una relazione del marito con la cantante Anna Tatangelo, con cui D'Alessio aveva duettato nel brano Un nuovo bacio ed in seguito per Il mondo è mio, brano nella colonna sonora del cartone animato Alladin. Il cantante, qualche giorno dopo, conferma la relazione, affermando che era iniziata già da un anno, durante la tappa australiana del precedente tour mondiale in cui la Tatangelo era ospite fissa.


Foto Album






Cantero di te

video



Insieme a lei

video


Quanti amori

video



L'amore che non c'è

video



Mon Amour

video




Non dirgli mai

video



Non mettermi in croce

video



Primo appuntamento


video



Gigi D'Alessio ospite a Il treno dei desideri (Apri le braccia)


video



Gigi D'Alessio canta insieme a Rosario Miraggio Male

video



Gigi D'Alessio canta col Grande Mario Merola Cient'anne


video



Testo Canterò di te

Sento parole che lasciano segni nel cuore,
faccio canzoni racconto emozioni d'amore,
un giorno parlerò di te lo giuro,
di quanto male hai fatto a me, stasera,
occhi socchiusi che sembrano quasi indifesi
sulla tua faccia pulita al profumo di rosa
un giorno canterò di te, sicuro,
e ti ricorderai di me,
Rit. Chi lascia non sta male fa spazio nel suo cuore
però sa come far morire a chi gli ha dato tanto amore e tante notti per sognare,
lo sai chi lascia ti fa male di notte non ti fa dormire
e non ti fa più innamorare per la paura di cadere in questa trappola del cuore ancora un' altra
volta..
Vado a buttare nel fuoco pensieri e parole
tanto lo so non potranno mai farti soffrire
non voglio scrivere di te, cattiva
tu non lo devi dire a me perchè
Rit. Chi lascia non sta male fa spazio nel suo cuore
però sa come far morire a chi gli ha dato tanto amore e tante notti per sognare,
lo sai chi lascia ti fa male di notte non ti fa dormire
e non ti fa più innamorare per la paura di cadere in questa trappola del cuore ancora un' altra
volta..no
Mi dici come posso fare
per evitare di annegare in questo mare di dolore
lo sai chi lascia ti fa male
e solo Dio ti può capire
soltanto lui mi può salvare
la vita mia non può finire
l'ultimo battito del cuore, per affetto per amore
non portarlo via con te




Testo
Insieme a lei

Vorrei darti la mia vita e tu lo sai
è iniziato come un gioco tra di noi
sapevamo che finiva tutto lì
due giorni al massimo
Il tuo sguardo un pò imbrociato come mai
compromessi con il cuore non ne fai
tu mi vuoi sempre vicino
come il sole del mattino
non riesci ad immaginarti senza me
Io promesse giuro non le ho fatte mai
sono stato sempre chiaro e tu lo sai
ma il silenzio del tuo cuore
non fa rima con l'amore
hai bisogno di restare qui con me

Insieme a lei
quello che ho fatto lo sa Dio
ma come faccio a regalarti il posto suo
sarebbe come il paradiso senza gli angeli
e poi in amore non si può giocare in tre
Insieme a lei
ne ho fatte di fotografie
ci sono scritte date e pezzi di poesie
m'ha regalato senza mai stancarsi l'anima
e io non posso farla piangere per te
tu sei la neve e lei rimane sempre il sole
ragazza mia

E non dirmi che ti lascio qui nei guai
che il dolore non potrà passarti mai
se si muore per amore
io non posso immaginare
che sia lei a dover morire senza me
ma io promesse giuro non ne ho fatte mai
sono stato sempre chiaro e tu lo sai
si dividono le strade
tanti auguri buona vita
non odiarmi quando poi mi penserai

Insieme a lei
quello che ho fatto lo sa Dio
ma come faccio a regalarti il posto suo
sarebbe come il paradiso senza gli angeli
e poi in amore non si può giocare in tre
Insieme a lei
ne ho fatte di fotografie
ci sono scritte date e pezzi di poesie
m'ha regalato senza mai stancarsi l'anima
e io non posso farla piangere per te
tu sei la neve e lei rimane sempre il sole
ragazza mia




Testo Quanti amori

Ti potrei raccontare
mille storie finite
dove s'era giurato amore x eternità
ma e' bastato uno sguardo nuovo
x capire che sotto il cielo
c'e' qualcuno che ha voglia di carezze come te...
ti potrei raccontare
che un amico sta male
ha un problema di cuore puoi guarirlo
solo tu
ma mi sembra sleale
sono io che sto male
ho un bisogno vitale di restare qui con te
quanti amori nascono cosi...
arrivano
come quei venti caldi d'africa del nord
e riscaldano tutto il freddo chiuso dentro te
e ti lasciano crescere decidere
quanti amori nascono cosi
ti prendono
e non c'e' modo di poter scappare via
anke le ns mani ormai si stringono di piu
e ci sanno convincere di quanto amore c'e'
passeremo le ore
a cantare canzoni
che descrivono l'emozione come nascera
non lasciarti frenare
qlk dubbio e' normale
c'e' qualcuno che a proprio le tue stesse affinita
quanti amori nascono cosi...
arrivano
come quei venti caldi d'africa del nord
e riscaldano tutto il freddo chiuso dentro te
e ti lasciano crescere decidere
nei desideri nascosti che ho
io voglio una vita divisa con te
regalati un sogno stasera anche tu se vuoi di piu
non puoi nasconderti
quanto amori nascono da qui
accettami
forse era scritto che doveva andar cosi
scriveremo parole nuove
uil tamburo sara il tuo cuore
la mia voce piu forte ti canterà



Testo L'amore che non c'è

Ho bisogno di parlarti adesso ascoltami,
c'è un silenzio che nasconde ambiguità
che non litighiamo più mi sembra un secolo
solo indifferenza è quello che si da.
Si sta asciugando il mare.
Se una donna ti ha rubato la tua immagine
ma non sa più accarezzarmi come te,
hai un sorriso disegnato per difenderti
dalle notti che non hanno libertà.
L'amore che non c'è
perché lo vuoi nascondere
tanto fingere fa male solo a te
ma davvero mi credevi così stupido,
forse stupido è l'amore che ho per te.
L'amore che non c'è
perché non ti fa piangere
e la voglia pazza di scappare via,
il grigio delle nuvole
se tu non te ne vai
è l'unico colore su di noi.
Il domani farà un male insopportabile
quante notti senza sonno passerò,
viaggerò sul treno della solitudine
e chissà a quale fermata scenderò.
L'amore che non c'è
perché lo vuoi nascondere
tanto fingere fa male solo a te
ma davvero mi credevi così stupido,
forse stupido è l'amore che ho per te
L'amore che non c'è
adesso ti fa piangere
in un timido silenzio intorno a noi,
vorrei poterti stringere
nel farti andare via
lasciando un po' di me
sulla tua scia.
Ti porterò nel cuore
sapendo la tua assenza
in ogni istante
quanto assedio mi darà,
è un po' come morire,
vedere come adesso te ne vai.
L'amore che ho per te
un'altra non può chiedermi
perché un'altra non sarà la vita mia
non ci sarà poesia
ti ho dato l'impossibile,
tu forse non lo sai,
che ho speso tutto quanto su di noi.



Testo Mon Amour

Guarda che giornata di sole che c'è
qui in città si soffre che caldo che fa
aria condizionata
nel traffico che c'è
meno sudato arriverò da te
poi prepara tutto che al mare si va
la tua pelle nera tra un po si farà
un ritmo cubano
la radio suona già
tutto programmato se ti va
quando esta noche tramonta el sol
mon amour mon amour
yo quiero darte mi corazon
mon amour mon amour
a piedi nudi vicino al mar
a bailar a bailar
toda la noche quisiera estas
mon amour mon amour
si tu me quieres te doy mi vida
te regalo todo mi amor
y te regalo tambien la luna
yo por ti la voy a buscar
io ti guardo e rido mi girò il caffè
tu mezzo limone lo tuffi nel tè
guardiamo verso il cielo
fra poco arriverà
la prima stella che ci guiderà
quando esta noche tramonta el sol
mon amour mon amour
yo quiero darte mi corazon
mon amour mon amour
a piedi nudi vicino al mar
a bailar a bailar
toda la noche quisiera estas
mon amour mon amour
si tu me quieres te doy mi vida
te regalo todo mi amor
y te regalo tambien la luna
yo por ti la voy a buscar



Testo Non dirgli mai

Il tuo maglione lungo sulle mani
quel seno che non è cresciuto più
le corse in bicicletta a primavera
il vento profumava anche di te
di questo tempo in due
solo fotografie
e cosi lontani noi pensiamo ancora a noi
ricordo ancora quel giorno del primo bacio a Napoli
ma non è giusto pensarti stasera
il tuo cuore ha già un battito nuovo
parla male di me senza alcuna pietà
anche se tutto questo so il male che fa
si stesera t'avesse vasà
Non dirgli mai
che siamo stati a letto per un giorno intero
e la paura di quel temporale come ci stringeva
le nostri liti sui capelli e gli occhi immaginando un figlio
tu disegnavi pure il suo profilo e poi strappavi il foglio.
Non dirgli mai
di come è stato bello quella notte al mare
dietro una barca aspettavamo stretti che arrivasse il sole
di quella volta per un tuo ritardo ci tremava il cuore
quel falso allarme ci teneva uniti senza far l'amore.
Non dirgli mai
spegni il fuoco che brucia dentro di te
e nascondi quegli occhi rossi se pensi a me.
Ma se lui ti stringe le mani respira più forte dicendo che l'ami
la sua vita è più bella da quando ci sei
gli fai male se un giorno parlando di noi
hai una lacrima ancora per me.
Non dirgli mai
che il vostro non è amore è sesso senza cuore
che ti fa male se ti vuol baciare lì vicino al mare
che tu fingendo a volte gli sorridi ma trattieni il pianto
se in quel momento per le vie del cuore ti sto camminando.
Nemmeno io
ti voglio amore come sto soffrendo
di quante volte penso in piena notte e parlo singhiozzando
mi faccio male quando i tuoi ricordi voglio cancellare
chiuso nel cuore porterò sempre questo grande amore.
Io t'amerò minuto per minuto tutta la vita
siamo lontani ma la nostra storia non è mai finita.




Testo Non mettermi in croce

Lascia cadere il tuo vestito
spegni la luce
facciamo la pace
non mettermi in croce
fammi sentire
il tuo respiro
io non volevo
mai farti del male
davvero lo giuro
è successo all'improvviso
l'ho incontrata li per caso
solo un saluto
niente di piu
come puoi pensare
che in un vecchio amore
io possa cercare
ancora un po di sole
per scaldare il cuore
che c'e dentro me
na na na na
e non ti arrabbiare
lasciami spiegare
ma chi te l'ha detto
che non so capire
tutto quel dolore
che hai provato tu
forse di piu
fatti asciugare
sopra il tuo viso
c'e quella lacrima
accanto al tuo naso
che brucia il sorriso
dammi il calore
del tuo sapore
questo momento
è davvero importante
per fare l'amore
quando io ti ho conosciuta
eri gia nella mia vita
fammi sognare
fallo anche tu
come puoi pensare
che in vecchio amore
io possa cercare
ancora un po di sole
per scaldare il cuore
che c'e dentro me
na na na na
e non ti arrabbiare
lasciami spiegare
ma chi te l'ha detto
che non so capire
tutto quel dolore
che hai provato tu
forse di piu
maledetta gelosia
io ti caccio e non vai via
tu vivi dentro il nostro amore
per far nascere un addio
come un microbo
consumi l'allegria
piano piano mangi il bene
e lasci il male tra noi
na na na na
e non ti arrabbiare
lasciami spiegare
ma chi te l'ha detto
che non so capire
tutto quel dolore
che hai provato tu
io forse di piu
na na na na
na na na na
lascia cadere
il tuo vestito spegni la luce
facciamo la pace
non mettermi in croce



Testo Primo appuntamento

Una bella doccia calda
scelgo la camicia e il maglione
metto questo pantalone
Primo appuntamento a cena
sto sudando per l'emozione
meglio esser puntuale...
Ecco arriva lei
la vedo, un bacio e poi mi siedo..
Sei bella davvero vestita così
Tu mi prendi troppo si
Hai sciolto i capelli
stai bene però
Gli occhi si perdono un po'
Nella mia testa
Già penso lo so
Chissà dopo cena se mi dice di no
tra un po' glielo chiederò
E' da un po' che ho preso casa
Vivo solo da qualche mese
Beh è tutta un'altra cosa
Mi diverto a far la spesa
Vieni che ti offro qualcosa
No, giuro non è una scusa...

Dai rimani qui a dormire
È tardi per andare
Sei bella davvero spogliata così
Tu mi prendi troppo si
Ti stringo sul cuore
Ti sento di più
La donna che voglio sei tu...
E' forte il respiro
che c'è dentro di noi
Lo voglio rifare un'altra volta se vuoi
Ma quanto amore mi dai
Ti amo e non lo sai
Sei bella davvero spogliata così
Tu mi prendi troppo si
Ti stringo sul cuore
Ti sento di più
La donna che voglio sei tu...

E' forte il respiro
che c'è dentro di noi
Lo voglio rifare un'altra volta se vuoi
Ti amo e non lo sai
Sei bella davvero spogliata così
Ti stringo sul cuore
Ti sento di più
Ti amo e non lo sai...



Testo Apri le braccia

Seduta li accanto a lui
fingi di non conoscermi
nessuno immagina lo sai
cosa c'è stato tra di noi
ho sul cuore ancora un livido
ripercorre un lungo brivido

il mio cuore si è fermato per te
amor cosi lontano io
cosi vicino accanto a me
cos'è successo come mai
perchè non siamo insieme noi
viver cosi non è possibile
sempre cosi come due estranei
perchè stasera tu non gridi di no
RIT:
apri le braccia adesso
fatti sentire addosso
qui sul mio petto avanti buttati
ferma mi guardi stanca
pallida quasi bianca
muovi soltanto gli occhi umidi
e resti immobile
e quasi quasi non mi sembri tu

tu preghi e dici non guardarmi più
stringi le mani e guardi lui
verso di me non guardi mai
eppure tremi e pensi a me
e a quel dolore che mi dai
mille gabbiani adesso volano
sopra quel cielo irraggiungibile
quel paradiso imprigionato da noi
RIT:
apri le braccia adesso
fatti sentire addosso
qui sul mio petto avanti buttati
ferma mi guardi stanca
pallida quasi bianca
muovi soltanto gli occhi umidi
quanti giorni avremo noi
quante notti mi darai
tra le braccia calde mie
io so che li vivrai
e per sempre io ti avrò
e per sempre tu mi avrai
abbiamo tutto quanto e non lo sai

apri le braccia adesso
fatti sentire addosso
qui sul mio petto avanti buttati
alzati fallo amore
vinci la tua paura
solo due metri e siamo liberi
no, no! non deludermi
non possiamo solo piangere
tu puoi decidere il destino anche per me



Testo Cient'Anne

MARIO MEROLA
stasera t'aggia ricere na cosa
ca tanto tiempo te vuleve di
a 'napule aggiu fatte tutt'e cose
si 'marrapuose
nun a fa suffrì

miettele sempre rint'a na canzona
comme pe cinquant'anne aggie fatt' ì
e quan' 'ncontra a chi ne parle male
cantale sta canzona e po capi'
si 'o vere me prumiett'e fa sti cose'
pe nat' e cinquantann'e a fai campa'


GIGI D'ALESSIO
No, senz'e te
fernesce Napule
sultante tu ta sai difennere
si sulu tu
si pari e sta citta'
stann' emigranne a t'aspetta'
pe sunna'
no

sient'a me
nu po' mai nascere
niscune te puo' assumiglia'
l'e' ritte sempe
Napule e mamma
ma ce vuo tu
pecche' tu si papa'

MARIO MEROLA
si e vote pe fatiche mai luntane
n'a cartuline appriesso ti a purta
te serve spicialmente rind'a nuttata
quanne te siente sulo e vuo' turna
fanne tesore e tutte sti cunsigli
pecche' niscune mai
l'a rata 'mme
lasse pavata assai na cartuline
quann' in da nebbia a forza era canta'
guaglio'
si o vere me prumiette e fa sti cose
pe nate e cinquant'anne a fai canta'


GIGI D'ALESSIO
No, senz'e te
fernesce Napule
sultante tu ta sai difennere
si sulu tu
si pari e sta citta'
stann' emigranne a t'aspetta'
pe sunna'
no
sient'a me
nu po' mai nascere
niscune te puo' assumiglia'
l'e' ritte sempe
napule e mamma
ma ce vuo tu
pecche' tu si papa'


guaglione nun t'ho scurda'
quanne vai pe fore
na cartulina te li 'a purta'
rint'a nuttata
te viene a nostalgia vuo turna
nun t'o scurda'
mo puo' parti va va.....
cient'anne..... cient'anne....cient'anne.