CLICK HERE FOR THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

Maria Nazionale

Maria Nazionale

Maria Nazionale nasce a Torre Annunziata (Na) il 31/07/1969. Maria nazionale inizia a cantare sin da bambina rispettando l'antica tradizione partenopea. All'età di 13 anni si esibisce in pubblico durante alcune cerimonie e banchetti nuziali interpretando canzoni tratte dal repertorio classico napoletano.Casualmente incontra il maestro Franco Chiaravalle che colpito dalle sue possibilità vocali le propone di trasferirsi a Milano dove ottiene il suo primo contratto con la Emi. Nel1993 pubblica il suo prima album dal titolo "Maria nazionale" .Nel 1994 : L'artista pubblica l'album "Addà passà a nuttata".Il cd contiene brani che sono stati scritti nel periodo dell'occupazione americana fino a tutti gli anni sessanta.Nel cd sono contenuti alcune personali versioni di "Tammurriata nera","scalinatella,"Giuramento" e l'ottima "Munasterio e Santa Chiara".Partecipa alla Rassegna della canzone melodica dove propone "I te vurria vasà" e "Fantasia napoletana" .Nel1995 esce l'album "Dolci ricordi". Nel 1996 esce l'album "Napoli ti amo".L'album contiene alcune canzoni classiche come "Serenata Napulitana","fenesta vascia","Voce 'e notte","Tarantella Luciana".Partecipa a Viva napoli in onda su Canale 5 dove presenta con successo "Santa Lucia Luntana".Tale partecipazione la rende un'artista richiestissima nelle serate e dai tanti network radiofonici e televisivi.Nel 1997 firma un contratto con la Duck record ed incide un album di canzoni nuove intitolato "Storie e femmene".Tale album è promosso con la partecipazione dell'artista nello spazio "Disco verde" del Festivalbar.Tra le canzoni degne di nota ricordiamo "Mi farai morire" con un arrangiamento alla Gipsy King,"Però te pienzo" e "Quand'esso m'accarezza" .Nel 1998 : Maria nel frattempo continua a studiare canto con Naymi Hachett.Una sua canzone viene scelta come sigla di una telenovela in onda su Rete A.Inoltre si esibisce a "Concerto Italiano" in onda sulle reti Rai al quale partecipano artisti del calibro di Tullio De Piscopo,Nino D'angelo e mario Merola.Viene pubblicato l'album "O core e' Napule" che viene presentato a Premiatissima in onda su canale 5 dove l'artista propone il brano "Scemo io te voglio bene".Nell'album sono contenuti tra l'altro i brani "odiami" e l'estiva "Avi'lloco l'estate".Nel1999 esce sul mercato l'album "sentimenti" dove l'artista con la sua voce scura e sensuale interpreta "melismi antichi" su partiture musicali moderne.Tra i brani segnaliamo "Nelle cose che amo","Statte attiento" e "Dint'e e scarpe".Nel 2001 esce in dvd "Storie e femmene", mentre nel 2003 Maria canta e recita in teatro in "suggestioni sonore" una piece per cantanti ed orchestra scritta e diretta da Beppe Vessicchio.Nel 2004 : vengono immessi sul mercato due raccolte una intitolata "Le classiche" contenente nuove incisioni di classiche canzoni napoletane con arrangiamenti di maurizio Pica e l'altra dal titolo "Scemo io te voglio bene" ristampa di un album precente Maria rappresenta oggi una delle realtà musicali partenopee.

Foto Album





Scema io te voglio bene
video



Pens'semp'à iss'

video



Maria Nazionale con Nino D'Angelo a RaiUno

video



Testo Scema io te voglio bene

Stai chiagnen nata vot ma pekkè nu l'è lassat
Tu si scem si cretin tu si tropp nnamurat
Quanti vot tu l'aspiett ma nu torn manc a nott
Nun t'accuorg ca t mett cumm foss nu cappott
Cagn tutt i ser liett quanta corn ca ta fatt
Ca stai mal se ne fott non u vir ca ta fatt
È arrogante e prepotante chill è n'fam e n'omm e nient
Chill è surd e nun t sent nun i tten i sentiment

Ma io questo uomo lo amo
Pur l'uocchio s'a pigliat pe ki st'omm si cecat
E nun ma sent ro perder
Man e pied t'ha attaccat stai campann ncatenat
Tutta me stessa lo amo
Ora ammen t'è distrutt nun o ten o cor n'piett
Pe chell e' senza na vit
Comm foss ciucculat roc roc t'ha mangiat
Terribilmente lo amo
Semp ca television t trascur co o pallon
E'fuoc ca m fa ardr
Mo t'appicc e mo t'iett comm foss sigarett
Da cap o per io l'amo
Quanti ser c'hai aspettat quanti pal ca hai pigliat
E nun m vogl stuta'
Ma pecchè ci tiena ancor si chist'omm è senza cor...pecchè?

Rit.
Scema c'aspiett po lassà
Ma io lo amo
Chell è tutt'nfamità
So nnammurat
Guard mo sta cu chella là
E io o perdon
Torn e t torna a tuzzulià
Ma io lo amo
Ven fa ammor e se ne va
So nnammurat
Corr pecchè ten che fà
E io o perdon
Esc e pierd o fiat pò chiammà

T'ha stutat tutte e luc t'ha rubat u segn e croc
Quann parl nun t sent nun t fa nu compliment
Nun t port nu regal percchè è tropp material
Nun sparagn na wuaglion e nu piezz e mascalzon

Ma io questo uomo lo amo
Tu stai semp trascurat iss semp inculettat
E nun ma sent ro perder
Tu nun vuò sentì ragion si na scem nn sì buon
Da cap o per io l'amo
Mett tropp sentiment ma nun ti riman nient
E nun m vogl stuta'
Ogni cos fa guerr e t vott sott terr...pecchè?

Rit.
Scema c'aspiett po lassà
Ma io lo amo
Chell è tutt'nfamità
So nnammurat
Guard mo sta cu chella là
E io o perdon
Torn e t torna a tuzzulià
Ma io lo amo
Ven fa ammor e se ne va
So nnammurat
Corr pecchè ten che fà
E io o perdon
Esc e pierd o fiat pò chiammà

Stai chiagnen nata vot ma perchè nu l'è lassat
Stai chiagnen nata vot ma perchè nu l'è lassat
Tu si scem si cretin tu si tropp nnamurat
Quanti vot tu l'aspiett ma nu torn manc a nott
Nun t'accuorg ca t mett cumm foss nu cappott
Cagn tutt i ser liett quanta corn ca ta fatt
Ca stai mal se ne fott non u vir ca ta fatt