CLICK HERE FOR THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

Nino D'Angelo

Nino D'Angelo

Nino, vero nome Gaetano, originario di San Pietro a Patierno, quartiere della periferia nordorientale di Napoli ,ebbe un'infanzia molto difficile e, a causa delle condizioni economiche della sua famiglia, lasciò presto la scuola e cominciò a lavorare saltuariamente come cantante ai matrimoni e come gelataio alla stazione di Napoli. Dopo una breve gavetta musicale, giunse ad un immediato successo in ambito regionale con il suo primo album, A' storia mia, pubblicato grazie a fondi familiari. L'album diventò subito un hit nelle classifiche, soprattutto nelle regioni meridionali. Si sposò i nel 1979 con Annamaria dalla quale ha poi avuto due figli: Antonio e Vincenzo. In questo periodo cominciò anche a lavorare in teatro nelle cosiddette sceneggiate, tipica forma teatrale napoletana. Nel 1981 cominciò anche la sua carriera al cinema, con il suo primo film, Celebrità.
Nel 1982 pubblicò l'album Nu' jeans e na' maglietta seguito da un film che ebbe lo stesso titolo. L'album vendette oltre un milione di copie e il film, di cui gli autori e produttori avevano aspettative molto basse, sorpassò al botteghino il film hollywoodiano Flashdance. Da questo momento cominciò il "fenomeno Nino D'Angelo": partecipò al Festyival di Sanremo nel 1986 con la canzone Vai. Fu totalmente ignorato dai critici ma il suo album fu uno dei più venduti tra quelli del festival. In questi anni cominciò a girare il mondo con i suoi concerti: Australia, Francia, Svizzera, Germania e U.S.A.
Una sua grande hit, "Napoli Napoli" tratta dal film Quel ragazzo della curva B (1987), è diventata un inno intramontabile tra i tifosi di calcio napoletani, dai tempi di Maradona fino ai giorni nostri.
Nel 1990 qualcosa sembrò cambiare. Dopo la morte dei suoi genitori, Nino entrò in un periodo di depressione che lo spinse ad effettuare profondi cambiamenti alla sua carriera artistica. Provò a smettere i panni del cantante che vendeva album, cercando in sé stesso "le emozioni più profonde per scrivere i brani". Si ricorda, in questo periodo, il cambio totale di look che lo vide eliminare del tutto il caratteristico caschetto biondo per un taglio più casual. Con l'album Tiempo, riusci a convincere anche la critica. Da qui anche l'incontro con la regista Roberta Torre che gli propose di girare un cortometraggio, "Vita a volo d'angelo" fu poi presentato al Festival di Venezia riscuotendo molti apprezzamenti. L'anno dopo la stessa Torre gli propose di realizzare la colonna sonora al suo primo lungometraggio, "Tano da morire", con il quale D'Angelo ha vinto il David di Donatello.
Nel 1997, Nino scrisse il suo primo musical, Core Pazzo, che ottene molto successo, e fu tra i conduttori del Dopofestival con Piero Chiambretti.
Nel 1999 pubblica il libro L'ignorante intelligente, un'autobiografia che racconta le sue umili origini, mai dimenticate nonostante il successo raggiunto.
Sempre nel 1999 ritornò al Festival di Sanremo come cantante con la canzone Senza giacca e cravatta, con la partecipazione della cantante napoletana Brunella Selo , raggiungendo l'ottavo posto. Vi partecipò anche nel 2002 e nel 2003 con Marì e 'A Storia 'e nisciuno. Poi nel febbraio 2005 viene publicato il singolo "Brava Gente" tratta da "Il Ragu' Con La Guerra" (2005).
Dal 2006 è il direttore artistico del 'Teatro del popolo Trianon Viviani' di Napoli.
Nel settembre del 2006 lavorò sul set del film per il cinema dal titolo "Una Notte" per la regia di Toni D'Angelo.
Nel maggio del 2007, Nino D'Angelo fu invitato dalla Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli per tenere una lezione sul tema "La musica come strumento di recupero sociale".
Sempre in maggio 2007 Nino D'Angelo, entrò in studio per registrare il nuovo CD, "Gioia nova", e cominciò una tournèe durata fino ad agosto. Il 28 settembre 2007 il cd è stato pubblicato ed il primo singolo estratto è "Nu napulitan". Tramite un suo comunicato sul suo sito ufficiale, D'angelo dichiarò di aver trovato l'ispirazione per la realizzazione di questo disco grazie alla nascita della sua nipotina. In precedenza aveva invece affermato che non avrebbe più scritto canzoni.



Foto Album





Marì

video



Senza giacca e cravatta
video




Nun ce putimme lassà
video




'e canzone d'ammore
video




Core pazzo
video




'Nu Napulitano

video





'o rap 'e tano

video




Quel ragazzo della curva B
video




Guagliuncè
video





Nu Jeans E Na Maglietta
video




Ciao amore
video




Io me ricordo
video





Io vagabondo
video




Notte in bianco
video





Popcorn e patatine

video




voglia 'e fa pace cu te
video



Testo Marì

Ma che succede
siente che succe-e-e-de
Pe' mmieza' a' strada
a gente se vo' bene
Ma che succede
vide che succede
I' sto cagnanno
e tu si' cchiu' sincera
Ma che m'he fatto
dimme che m'he fatto
Carezza nova
ca m'astringe e mane
Ma che m'he fatto
dimme che m'he fatto
Ca i' so' cuntento
e te presta' 'stu mare
L'amore si sente
l'amore non si sa
Un cuore che va lento
domani correra'
L'amore si sente
l'amore non si sa
E se lo vuoi capire
non si nascondera'
Mari' famme sunna'
Vicino a te sott'a 'sta luna
Mari' cchiu' bella 'e te
Cchiu' grande 'e te
Nunn'e' nisciuno
Maria Mari'
Te voglio be-e-e-ne
Ma che succede
vide che succede
'A gente canta
sott 'o stesso cielo
Ma che succede
vide che succede
I' sto cagnando
e tu si' cchiu' sincera
L'amore si sente
l'amore non si sa
Un cuore che va lento
domani correra'
L'amore si sente
l'amore non si sa
E se lo vuoi capire
non si nascondera'
Mari' famme sunna'
Vicino a te sott'a' 'sta luna
Mari' cchiu' bella 'e te
Cchiu' grande 'e te
Nunn' e' nisciuno
Maria Mari'
Te voglio be-e-e-ne
L'amore si sente
L'amore non si sa
L'amore si sente
L'amore non si sa
E se lo vuoi capire
non si nascondera'
Mari' famme sunna'
Vicino a te sott'a' 'sta luna
Mari' cchiu' bella 'e te
Cchiu' grande 'e te
Nunn'e' nisciuno
Maria
Mari'
Te voglio bene



Testo Senza giacca e cravatta

Quanta strada aggio fatto
pe' sagli' sta fortuna
miez'a gente distratta
io nun ero nisciuno
quanta notte scetato
pe' scala' chillo muro
miez' e figli scurdato
aggi' appiso 'a paura
Io aspettavo a te
crescevo dint' o sanghe
a' musica vullente
te bruciavo a dinto
e tenive a me
comm' ultima speranza
me sentive 'n cuollo
dint' a tutte 'e panne
Vita mia
mo' volo 'nzieme a te
e stu viaggio 'e canzone
m'e' data d'ammore pe' vivere
vita mia
mo' corro 'nzieme a te
a purta' tutte 'e suonne
chiu belle
a chi ancora add' esistere
Quanta strada aggio fatto
pe' sagli' sta fortuna
senza giacca e cravatta
accussi' so' venuto
miez' e facce 'mportante
c'hanno tuccato 'a luna
guardo areto ogni tanto
pe' capi' addo' so' ghiuto
Io aspettavo a te
crescevo dint' o sanghe
a' musica vullente
te bruciavo a dinto
e tenive a me
comm'ultima speranza
me sentive 'n cuollo
dint' a tutte 'e panne
Vita mia
mo' volo 'nzieme a te
'n copp' o' tiempo
ca resta int'a faccia
mettimmecce a ridere
vita mia
mo' corro 'nzieme a te
e continua stu suonno scetato
e io so'n'ommo chiu' libero
Vita mia
mo' volo 'nzieme a te
e stu viaggio 'e canzone
m'e' data d'ammore pe' vivere
vita mia
mo' corro 'nzieme a te
a purta' tutte e' suonne
chiù belle
a chi ancora add' esistere



Testo
Nun ce putimme lassà

Colpa mia...
colpa toia... colpa 'e nisciuno,
stu mumento sbagliato è fernuto
e nun me dicere cchiù niente,
riest'accussì senza parlà
ca si cchiù bella 'int'a stu viento
cu ll'uocchie 'nfuse 'e na perdente
c'ha perzo 'o core pe' sunnà.
Nun ce putimme lassà
nun ce putimme lassà
c'aspetta ancora tantu tiempo,
nun 'a fernì st'eternità,
quanno staie male e astregne 'e diente
dopp'è cchiù facile a cagnà.
Colpa mia...
colpa toia...
colpa 'e nisciuno,
si st'ammore ha sbandato e è caduto
ma nun'o può lassà cca''nterra,
'a gelusia fall'aspettà,
si ce ha ferito stu mumento
se po turnà cchiù forte 'e primme
si vuò putimme accumencià.
Nun ce putimme lassà
nun ce putimme lassà
nuie appartenimme a st'immenso,
l'ammore è 'o mare ca ce sta,
si nun ce stess'o cielo e 'a terra
'a vita nun tenesse età.
Nun ce putimme lassà
nun ce putimme lassà
nuie simme troppo 'e nuie sule,
che n'aggia fà 'sta libertà,
io dopp'a te veco a te sola
io song 'e prete e tu 'a città.



Testo
'Nu Napulitano

Ma tu ch' saj, tu chi sì ca parl 'e Napule?
Tu ca nun sì comm' a mme 'nu ram 'e st'alvr.
Tu ca he sendut 'e parlà sultand 'e Napule
no, nun ha puo' raccundà sul p'accirer.
Nuie simm nate ind' a 'na malatia
ca nun se san maie
e ghiamm annanz ch' e carezz 'e Die
ch' fanno ricch 'e mman.
'Nu napulitano nun è semb aller,
nun l' bast 'o sole ten troppi pnzier
dint' a chesta gara parte semb arete
corre tutt' a vita e 'o trauard è 'na barriera.
No, tu nun puo' maie capì ch' sò 'e miracl,
si nun cunusc 'o suffrì d' a gent inutile.
Si tu sapiss chrè 'na preta 'e Napule
pe chi adda semb partì pe nun s'arrendere.
Chiagne abbracciat c'a malincunie
da Napule a Germania
e tu te vinn 'sti carezze 'e Die pe fà cchiù ricch 'e mman.
'Nu napulitano nun è semb aller,
nun l' bast 'o sole ten troppi pnzier
dint' a chesta gara parte semb arete
corre tutt' a vita e 'o trauard è 'na barriera.
I napoletani sono quelli che ti ringraziano sempre
anche se quello che li dai o li fai è un diritto che li spetta,
i napoletani sono anche quelli che si credono furbi
e non sanno che sono stati da sempre bidonati,
i napoletani sono soprattutto quelli che lavorano
o che aspettano di lavorare in una città
dove il lavoro è una cosa preziosa
e come tutte le cose preziose non si trova.
'Nu napulitano nun è semb aller,
nun l' bast 'o sole ten troppi pnzier
dint' a chesta gara parte semb arete
corre tutt' a vita e 'o trauard è 'na barriera.




Testo
Quel ragazzo della curva B

Oh………..ale’……….oh……oh…ale’
Ale’….oh…..oh………..ale’
Ale’……..oh……oh

Napoli……..napoli………napoli
Forza napoli…..napoli……napoli….oh..oh.
Napoli………napoli……….napoli
La mia napoli……napoli

‘a bandiera tutta azzurra
Ca rassumiglia ‘o cielo
E ‘o mare ‘e sta citta’
Forza napoli
Rint’all’uocchi’e ste guaglione
Ca se scordano ‘e problemi
E si mettono a canta’

Napoli……….napoli……….napoli
Quei ragazzi dellla curva b……..oh..oh
Napoli……….napoli……….napoli
Nu striscione rice siamo qui

Oh………..ale’…….oh…oh……..ale’
Ale’…..oh……..oh…….ale’
Ale’……….oh…….oh
Napoli……….napoli………napoli…
Forza……napoli….napoli….napoli…..oh…..oh
Napoli……napoli………napoli
La mia napoli……….napoli

E’ ‘na casa chisto stadio
Parimmo na famiglia
Sultanto dinta ‘cca
Viecchie e giuvane
Cercano rint’a nu pallone
Nu poco ‘e pace nu juorno nuovo
Ca se chiamma liberta’

Napoli……….napoli………..napoli
Quei ragazzi della curva b…oh……oh
Napoli…………napoli……….napoli
Tu si tutte chello ca vugl’io

Oh………..ale’……oh…oh………ale’
Ale’…………..oh……..oh …………..ale’
Ale’…………oh….. Oh…
Napoli……….napoli…….napoli
Forza…… napoli…….napoli…………..napoli oh…oh
Napoli………..napoli………..napoli
La mia napoli

Napoli………….napoli……….napoli
Forza……….napoli…….napoli……..napoli…..oh.oh
Napoli…..napoli…………napoli
La mia napoli……..napoli……….napoli…..oh…oh


Testo
Nu Jeans E Na Maglietta

Nu jeans e na maglietta
‘na faccia acqua e sapone
M’ha fatte nnammura’
Ma tu me daje retta
Dice ca si guagliona
E nun’ha tiene ancora
L’eta’ pe ffa’ ll’ammore

Tu quindici anne ma
Sei gia’ donna
Anche se piccola d’eta’
Nun saccio ancora
Nemmeno o nomme e
Da mia te sento gia’

M’ha fatto ‘nnammura’
Quell’aria da bambina che tu hai
Nun me fa cchiu’ aspetta’
O tiempo vola e tu peccato faje
Me fanno annammura’
Pure e capricce e smorfie ca me faie
Me fanno cchiu’ attacca’
Tu nun me capisce o male ca me faje
Iamme damme sta vocca
Viene astrigneme e mane
E scrivimmelo ‘nzieme
Stu romanzo d’ammore
M’he fatte annammura’
Che colpa tengo si te voglio gia’
Tu si guagliona ma
Pe’ chist’ammore nun ce vo’ l’eta’

Pecche’ nun te cunvince
Ancora me ne cacce
Dimmi che non ti piaccio
E’ questa la ragione

Alze l’uocchie a terra
Guardame buone ‘nfaccia
Dice ca so io pagliaccio
Sfotte a tutt’e’ guaglione…


Tu quindici anne
Sei gia donna
Anche se piccola d’eta’
Nun saccio ancora
Nemmeno o nomme e
Da mia te sento gia’………..



Testo
Ciao amore

"Na prumess mi ha fà...m'aspiett!
'O ssaie nun pozz stà luntan 'a te
Me vuò bben si o no?"

"Assaje...!
Vurria fermà stu tren cu sti man
Ma 'a forz chi m'ha dà si te ne vaie"

Dove andrò senza te io non lo so
A parlare col buio mi perderò
Con l'amico più caro mi sfogherò
Con la voce sempre più stanca...
Dove andrò senza te io non lo so
Sulle mura il tuo nome io scriverò
Sono solo nel letto impazzirò
La tua foto sul petto e griderò

Grazie amore...
E dint 'e lacreme te chiamm ancora
Ciao amore...
Tu te ne vaie e a me se gel 'o cor

"Viv sul pè te...t'ho ggiur!
Vurria fermà 'e minut 'e chesta vit
Pè restà 'nziem 'a te, pè semp"

"Gelus sott 'o vient si te sfior
E nun t'addà guardà nisciun!"

Dove andrò senza te io non lo so
A parlare col buio mi fermerò
Con l'amico più caro mi sfogherò
Con la voce sempre più stanca...
Dove andrò senza te io non lo so
Sulle mura il tuo nome io scriverò
Sono solo nel letto impazzirò
La tua foto sul petto e griderò

Grazie amore...
E dint 'e lacreme te chiamm ancora
Ciao amore...
Tu te ne vaie e a me se gel 'o cor




Testo Io vagabondo

E quanta strad cammin
Parlann sul io
Cu mè parl 'e te
Tutt 'e person che incontr
Pè miez 'a sta via
Assumiglian 'a te

Cerc scusa 'a tanta gent
Ca io ferm e nun si tu
Faccio mill cruciverb
Ma l'enigma si tu

Juorn senza nient
Notte senza suonn
Nient ca te port addù me
Tutt è accussì stran
Nun è mai riman
T'è purtat 'o tiemp cu te
Giorni senza cuore
Notti senza amore
Sono il tuo ricordo con me
Tu mò nun cumann
Mò te penz 'e chiagn
Nun c'ha facci cchiù senz 'e te
Juorn senza sol
Nott senza luna
Solo tanta voglia di te
Tu il mio chiodo fisso
La tua foto in tasca
Te la prendi sempre con me

Vattenn malincunia
Staser nun vogli' ca riest cu me
Vogli' restà sott 'a Dio
Pensann ch'è 'a mia
E ca sta semp ccà
Comm è bell sta bucia
Quant bben ca me fà
Lassm malincunia
Tu si troppa verità

Juorn senza nient
Notte senza suonn
Nient ca te port addù me
Tutt è accussì stran
Nun è mai riman
T'è purtat 'o tiemp cu te
Giorni senza cuore
Notti senza amore
Sono il tuo ricordo con me
Tu mò nun cumann
Mò te penz 'e chiagn
Nun c'ha facci cchiù senz 'e te
Juorn senza sol
Nott senza luna
Solo tanta voglia di te
Tu il mio chiodo fisso
La tua foto in tasca
Te la prendi sempre con me

Na na na na na na na na
Na na na na na na na na
Na na na na na na na na
Na na na na na na na na
Na na na na na na na na



Testo Popcorn e patatine

nuie nuie sule vicine o stesso tavulino
na birra gelata gelata come noi
due morsi un panino amico cameriere
non fare il cretino va via
nuie nuie sule parlammo
ma nun dicimmo niente
l'ammore c'e chiamma
e nuie nun respunimmo
arriva c'e il conto
mi presti mille lire
mi presti qualcosa da dire

pop cor e patatine fece a ricurda
chella ca si stata e chella ca nun vo turna
tu la mia bambina pane ammore e liberta
io con il mio sciocco sogno di felicita'
pop corn e patatine fece a ricurda
quanne miezz' e scale tu currive a mma braccia

nuie nuie sule vicine o stesso tavulino
ti sfioro la mano piglianno nu bicchiere
me guarde te guarde s'e ncontrono e penziere
facciamo la pace sta sera
nuie nuie sule cchiu sule e chi nun tene ammore
sciupammo stu tiempo stamm'e facenno tarde
che sciocco puntiglio e nun c'e n'accurgimmo
ca nuie senza e nuie c'e perdimmo

pop corn e patatine fece a ricurda
chella ca si stata e chella ca nun vo turna
tu la mia bambina pane ammore e liberta
io con il mio sciocco sogno di felicita'
pop corn e patatine fece a ricurda
quanne miezz' e scale tu currive a mma braccia

pop corn e patatine fece a ricurda
chella ca si stata e chella ca nun vo turna
tu la mia bambina pane ammore e liberta
io con il mio sciocco sogno di felicita'
na na na na na na na na na na na na
naa na na na na na na na na na na na na naa