CLICK HERE FOR THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

Ida Rendano


Ida Rendano

IDA nasce a Napoli il 16/01/1972, seconda di cinque figli.Figlia d’arte, in quanto il padre Ciro Rendano, è stato noto esponente della musica napoletana. Già da piccola comincia ad esibirsi in varie cerimonie e feste religiose tanto che fu preparato per lei un brano per lo Zecchino d’Oro, dove però poi non vi partecipò. A sedici anni comincia a perfezionarsi studiando lirica e solfeggio e cominciando a partecipare a vari concorsi canori come “Passaporto per Sanremo” dove arriva seconda interpretando un grande successo di Mia Martini “Almeno tu nell’universo”. Nel 1990, l’incontro con l’allora arrangiatore Gigi D’Alessio, che cambiò la vita di Ida: esce il suo primo album “Così quasi per gioco” , con oltre 50.000 copie vendute, prodotto dalla GDS di Gigi D’Alessio e che afferma Ida come la nuova icona della musica napoletana moderna. Nel 1991, realizza uno dei primi duetti nella storia della musica napoletana moderna: “Levammo tutt’e cose a mieze”. Nel 1992, arriva il secondo album “Giocheremo ancora insieme”, sempre prodotto dalla GDS di Gigi D’Alessio, e che contiene il brano “Nun ce appiccecamme” cantato con lo stesso D’Alessio. Nel 1993, il grande Nino D’Angelo, la nota ed insieme incidono una bellissima canzone “Solitudine”, inclusa in un disco di D’Angelo…Comincia per Ida una tournèè in tutta Italia. Sempre in quell’anno la D.ELLE.O di Nino D’Angelo produce il disco “Femmene” a Ida, ed ancora una volta si riconferma il successo. Nel 1994, c’è il ritorno con D’Alessio con il disco “Per tante piccole ragioni” che contiene il brano “Ciao mamma”, inno per le ragazzine e sigla della prima trasmissione tv di Ida. Nel 1995 è la volta di “Canto Canzoni”, disco prodotto da Jano Zappulla che venderà tantissime copie. Nel 1997 il primo album tutto in lingua italiana “E’ un rischio…” prodotto dalla RIMA RECORDS di Milano. Il brano che da il titolo a questo album sarà presentato da Ida in varie trasmissioni nazionali quali: “MAURIZIO COSTANZO SHOW”; “SUPERGIOVANI”;”LA VITA IN DIRETTA”; “CRONACA IN DIRETTA”;”COM’E’”;”FURORE”;”NAPOLI CHE PASSIONE”;”COSTUME E SOCIETà”; “FORMAT PRIMADONNE RAI 3”; “UNOMATTINA”; “VEGLIONISSIMO DI CAPODANNO RAI 1”; “DOMENICA IN”; “SOTTOVOCE – con Gigi Marzullo -“; “FESTIVAL DI NAPOLI” e tante altre. Inoltre tantissime importanti emittenti campane. Nel 1998, interpreta due brani del grande ANTONIO DE CURTIS - TOTO’ inclusi in una compilation per l’UNITA’”. Nel 1999 Ida ottiene un contratto con LA CANZONETTA che le produce il disco IDA RENDANO, distribuito dalla CGD EAST WEST. Nel 2001 sempre con LA CANZONETTA esce il disco DA DONNA A DONNA. A parte il mondo discografico, Ida ha interpretto tantissimi ruoli anche teatrali e si è aggiudicata 2 oscar della musica napoletana come “PERSONAGGIO FEMMINILE”. A teatro è stata protagonista di “IO RAFFAELE VIVIANI”; “P’E’ VICHE E P’E TIATRE”; “BENEVENTO CITTA’ SPETTACOLO”; “EDUARDO SCRIVE E CANTA (omaggio a E.D Filippo)”; “BENTORNATA PIEDIGROTTA”; “TERRAEMOTUS”. Nel 2003 esce il disco “CORE ‘E FEMMENA”,prodotto dalla DV MORE RECORDS di MiLANO, che ancora una volta porta Ida sulla cresta dell’onda. Nel 2005 IDA RENDANO diventa reader d’eccezione interpretando un testo a teatro di LUCA MUSELLA :PERIFERIE DEL MONDO, PERIFERIE IMMAGINARIE. Nel 2005 Nino D’Angelo la contatta per il musical “CORE PAZZO” dove Ida, interpreta “L’AMORE”e la vede protagonista per la stagione 2005 - 2006 nei teatri AUGUSTEO e POLITEAMA, e nel 2007 sempre con lo stesso musical al teatro TRIANON VIVIANI.3 luglio 2007 esce il nuovo lavoro discografico con la Zeus Record serie oro dal titolo “So accussì” che racchiude 10 splendide perle molto rifinite e curate in tutti i particolari….il pezzo bomba di questo cd è a “capa e o core” che rimane in testa subito dopo il primo ascolto.Protagonista in discussa nella serata tenuta all’auditorium della RAI di Napoli per la serata dedicata alla festa della ”PIEDIGROTTA”ha incantato la platea con la sua strabiliante voce (nota del tg3 rai Campania)L’otto settembre 2007 parteciapa come cantante nell Festival della Piedigrotta con il brano “Amore è sempe amore” affiancata da una grande della musica leggera Mirna Doris.Il 21 settembre incanta il pubblico dell’Arena flegrea cantando due capolavori di Renato Carosone “T’aspetto e nove” e “Giacca rossa e russetto” in occasione del premio Carosone 2007.




Foto Album





A capa e ò core

video



Guarda na stella

video